Questo utilizza i cookie tecnici e analitici di terze parti per migliorare servizi ed esperienza dei lettori: se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
OK, HO CAPITO | LEGGI INFORMATIVA ESTESA
Roberto: +39 335 66 25 125 | Ufficio Pontile: +39 338 53 32 968
Charter: noleggio imbarcazioni con skipper Luxury Charter Aperitivo romantico in barca Noleggio imbarcazioni senza patente Pesca sportiva nel Mar Ligure Taxi boat
Fjord 40' Open - 'Mojito' Abbate Weekender 34' - 'Get Away' Maxi Gommone 27' - 'Revenge' Selva 17'
Golfo di Genova Golfo Paradiso Golfo del Tigullio Cinque Terre Golfo dei Poeti Sentieri
Meteo Web cam Trasporti
Cosa portare Ambiente Prima di partire
Contatti
EnglishRussian

CHARTER BOGLIASCO

Storia di Bogliasco

La testimonianza dell'occupazione romana la si può trovare nel ponte romano che attraversa il torrente quasi alla sua foce. La costruzione attuale risale al XIII secolo e radicali interventi di ristrutturazione furono fatti nel XVII secolo. Dopo la dominazione dei Bizantini dal 538, passò sotto il controllo dei Longobardi dal 641, occupazione condotta dal re longobardo Rotari e che sottomise quasi interamente il territorio ligure. A partire dal 733 i Franchi del celebre Carlo Magno occuperanno le terre dei Liguri per poi arrivare dopo l'anno 1000 alla costruzione del dominio genovese del quale il borgo di Bogliasco ne farà parte. Come altri comuni liguri fu fino al X secolo vittima di frequenti incursioni dei pirati barbareschi e di quelli Saraceni causando ad ogni attacco violenza, distruzione e saccheggio di importanti oggetti preziosi specie dalle locali chiese.A partire dal XII secolo diverrà parte integrante della Repubblica di Genova che sottoporrà il borgo marinaro nella podesteria del Bisagno seguendone pertanto le sorti. Proprio a partire da questo periodo risalgono i primi documenti ufficiali - atti notarili per lo più - inerenti a vendite di terreni, case, mulini o sepolture. Al 1182 risale il primo documento che attesta la presenza della chiesa parrocchiale a Bogliasco dedicata poi alla Natività della Beata Vergine Maria.Nel 1797 con la nuova dominazione francese di Napoleone Bonaparte rientrerà dal 2 dicembre nel Dipartimento del Golfo del Tigullio, con capoluogo Rapallo, all'interno della Repubblica Ligure annessa al Primo Impero francese. Dal 28 aprile del 1798 con i nuovi ordinamenti francesi, Bogliasco diverrà capoluogo del IV Cantone della Giurisdizione della Frutta e dal 1803 centro principale del VI Cantone della Frutta nella Giurisdizione del Centro. Dal 13 giugno 1805 al 1814 verrà inserito nel Dipartimento di Genova.Bogliasco seguì quindi il destino degli altri comuni liguri e a partire dal 1861 diverrà parte integrante del neo costituito Regno d'Italia. Dal 1859 al 1926 il territorio fu compreso nel II° mandamento di Nervi del Circondario di Genova della Provincia di Genova.

 


Da visitare

CHIESA PARROCCHIALE DELLA NATIVITA' DI MARIA SANTISSIMA

Risalente al XII secolo, fu ricostruita interamente dal 1731 al 1737 da Antonio Maria Ricca.  

AREE NATURALI

 

Nel territorio comunale di Bogliasco è presente e preservato un sito di interesse comunitario, proposto dalla rete Natura 2000 della Liguria, per il suo particolare interesse naturale e geologico. Il sito è collocato tra i fondali dei comuni di Bogliasco, Pieve Ligure e Sori, e la delegazione genovese di Nervi, dove è segnalato un particolare habitat formato da praterie di posidonia oceanica e formazioni coralline. Tra le specie animali sono presenti i pesci: Gobius cruentatus, Gobius geniporus, Gobius luteus, Hippocampus hippocampus, Hippocampus ranulosus, Labrus viridis, Symphodus cinereus, Symphodus doderleini, Symphodus mediterraneus, Symphodus melanocercus, Symphodus ocellatus, Symphodus rostratus e Symphodus tinca[8]. Tra i luoghi più evocativi della costa di levante genovese, la scogliera di Pontetto si trova nel comune di Bogliasco al confine con il comune di Pieve Ligure. Durante la stagione estiva è meta di numerosi turisti e bagnanti. Per arrivarvi occorre arrivare alla stazione di Pontetto e, proprio in corrispondenza con il passaggio a livello, imboccare una caratteristica creuza ligure che scende verso mare.

 

design by emagestudio.com